BENVENUTO AL SITO DEL FANCLUB UFFICIALE IN ITALIA. UN PUNTO D´INCONTRO PER TUTTI I FANS DI ALEJANDRO FERNÁNDEZ. I REGISTRATI POSSONO PARTECIPARE, SCAMBIARE IDEE, POSTARE FOTOGRAFIE, ARTICOLI, NOTIZIE D´ATTUALITÀ...TUTTO QUELLO CHE VOLETE SU L' ARTISTA

 
CAMPAGNA NASTRO ROSA

 

 
 
 

Alejandro Fernandez
TWITTER FANCLUB ITALIA

TWITTER FANCLUB SPAGNA

TWITTER FANCLUB AUSTRIA

                Registra il tuo sito nei motori di ricerca

 http://www.wikio.it/ Search Engines Blogs - Blog Catalog Blog Directory

Upnews.it Il Bloggatore webso
eXplicatum - Aggregatore online di Notizie / Blog / Flussi RSS  Yourpage live news aggregator
 
 
 
 

Alejandro%20Fernandez
Quantcast

Non sei connesso Connettiti o registrati

UN PÒ DI STORIA

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 UN PÒ DI STORIA il Mar Gen 13, 2009 1:50 am

ILRÈ


DEL SITO www.peralejandrof-lycos.it
FACCIAMO UN PO DI STORIA E CONOSCIAMO L´INCLUSIONE DI ALEJANDRO SUL MERCATO SPAGNOLO.
VI METTO ANCHE UN PO DI FOTO RAGAZZE Cool


27 agosto 2006
Un'intervista a Alejandro Fernández



Durante il tour spagnolo di Alejandro Fernández è uscita su diversi media la seguente intervista.
Alejandro Fernández: «I capelli bianchi non mi infastidiscono, ma li tingo in modo discreto»
15 milioni di dischi venduti, 2 Grammies, 2 premi Billboard e una stella nel Viale delle Stelle di Hollywood. Collaborazioni con Gloria Estefan, Chayanne, Marc Anthony, Julio Iglesias e Plácido Domingo, tra i tanti grandi nomi. Questa è solo in parte il documento di presentazione di Alejandro Fernández, un vero idolo in America e adesso sbarcato in Spagna con un tour che il 2 settembre lo porterà all'Auditorio Municipal di Málaga.
- Sarà felice di realizzare il sogno di un tour in Spagna...
"Molto felice perché è già una realtà e anche per la reazione del pubblico. Il tour in Spagna era un debito"
- Molti amici suoi hanno fatto carriera in Spagna, cosa le hanno detto degli spagnoli?
"A cominciare da mio padre, che ho iniziato ad accompagnare ai concerti in Spagna a 5 o 6 anni, mi hanno detto che venire qui è meraviglioso e incredibile. Credo che da allora è iniziato il desiderio di conoscere la Spagna. E una volta che mi sono dedicato a questa carriera ho sempre avuto la voglia di conquistare questo mercato, proprio per l'esperienza avuta con mio padre"



- Non dimenticherà di nuovo le parole delle canzoni, come le è successo quando aveva cinque anni, nella sua prima esibizione pubblica?
"Non è così facile che mi succeda, però sì, all'improvviso mi posso dimenticare le parole di qualche canzone, mi è successo e credo che si perdona. Niente comparabile con quella volta, quando avevo cinque anni, perché è stata un'esperienza traumatica, qualcosa da cui ho imparato molto."
- Come la dobbiamo chiamare in Spagna, Alejandro Fernández o Potrillo?
"In uno dei due va bene. Ultimamente mi sono abituato al fatto che mi chiamino più Potrillo che con il mio nome"
- L'hanno paragonata molto a Luis Miguel. I paragoni sono odiosi?
"No, sono abituato che mi paragonino a mezzo mondo. L'importante è rimanere, avere una carriera di 15 anni. Arriverà il momento in cui paragoneranno altri colleghi a me."
- Non le manca l'architettura?
"Sì, chiaro. Anche se in qualche modo non mi sono ritirato del tutto. ho sempre cercato di continuare a seguire qualcosa che mi appassiona tanto come l'architettura. Ho continuato a leggere libri e ad essere coinvolto moltissimo nei progetti architettonici che ho".
- Terminerà gli studi, un giorno?
"Mi piacerebbe, se la vita mi darà il tempo, sì, mi piacerebbe terminarli"
- Molte stelle di Hollywood hanno i premi in bagno, se lo fa anche lei deve averne uno enorme...
(ride) "Credo che mi hanno dato riconoscimenti belli e impressionanti, però il più grande di tutti è l'applauso e l'affetto del pubblico"
- Ma questo non si può mettere su uno scaffale
"Lo tengo nel cuore"
- I suoi fans la considerano un dio, ma avrà un difetto...
"Molti, sono come tutti, ho molte virtù e moltissimi difetti"
- Confessabili?
"Ce n'è uno che non saprei se considerarlo un difetto o una qualità, sono una persona costante, mi piace avere obiettivi alti e sono molto perfezionista,c osa che mi permette di correggere gli errori. Controllo costantemente cosa sto facendo bene e cosa male."



- Ha un rituale prima di salire sul palco?
"Mi pettino e riscaldo un po' la gola"
- Le piace molto aver cura della sua immagine, ma rifiuta di tingere i capelli bianchi.
"Non del tutto (ride). Lo faccio discretamente. Vengo da una famiglia che per questioni ereditarie ha i capelli bianchi da giovane, ma all'improvviso ho deciso di sperimentare e vedere come stavo con i capelli un po' più scuri. Anche se non mi infastidiscono, perché mi piacciono i miei capelli bianchi, sto meglio quando li tingo un po'. Non parzialmente o completamente, solo un pochino i capelli bianchi".


- Nel 2000 ha fatto un duetto con Julio Iglesias, che ai suoi tempo ha detto di essere stato con 3000 donne. Lei è preceduto dalla sua fama, ma è arrivato a questa cifra?
"Neppure al 10%, credo!" (ride)
- Qual'è la sua fantasia più grande?
"Mettere la mia bandiera in Spagna e continuare ad aprirmi porte qui. Spero di non essere un artista da una sola canzone o un solo disco, ma di consolidare la mia carriera qui e raccoglierne i frutti."
- Però in un'intervista ha detto che la sua fantasia più grande era farlo in un globo.
"Santo cielo se siete ben informati! (ride) No, penso che potrei realizzarla solo se la capitana è la donna che mi attrae"
- Cosa pensa quando le dicono che molte persone si sono innamorate con le sue canzoni?
"Penso che quello di far innamorare le coppie è uno dei grandi obiettivi di noi cantanti. E' come un complimento che varie persone ti dicano che sei responsabile di un bambino o di un matrimonio"
- E' allergico al pollo, al maiale, alle uova e al latte. Avrà una dieta molto stretta in Spagna...
"Ma come l'avete saputo? Curiosamente queste allergie mi sono state scoperte qui in Spagna, dove ho sofferto di più. E' stato traumatico perché allora non avevo niente da mangiare! mi hanno limitato moltissimo"
- Cosa farà il 15 settembre, giorno nazionale di Alejandro Fernández negli USA?
"Il 15 settembre è il giorno della nostra indipendenza e siccome per quattro anni consecutivi abbiamo cantato a Las Vegas, quel giorno, il sindaco della città ha avuto il bel pensiero di dichiararlo giorno nazionale di Alejandro Fernández. Il 15 lavorerò, però qualche giorno prima lo festeggerò"
- Quale melodia suona nel suo cellulare quando la chiamano? Suppongo sarà una canzone sua...
"Avevo 'Canta corazón', ma l'ho appena cambiato per il verso di un puledrino" (ride)


2 Re: UN PÒ DI STORIA il Mar Gen 13, 2009 1:03 pm

potrillaitaliana

avatar
ma, che bell lavoro hai fatto fabio grazie amore, bella questa intervista cheers
figoneeeeeeeeeee,avete visto quella foto della bandiera spagnola?
e la nostra bandiera???Crying or Very sad

3 Re: UN PÒ DI STORIA il Mar Gen 13, 2009 2:04 pm

ALESSANDRA FERNANDEZ

avatar
Admin
GRAZIE FABIO,COMPLIMENTI Wink


_________________

"SE TU SAPESSI-ITALIA"
ALEJANDRO FERNÁNDEZ FANCLUB
setusapessitalia@libero.it
http://alejandrofernandezit.forumattivo.com

4 Re: UN PÒ DI STORIA il Mar Gen 13, 2009 5:35 pm

Alejandra

avatar
GRAZIE REYYYYYYYYYYYYY king ...... E LA FOTINA DI ALEX CON GLI OCCHIALI DA SOLE E QUEL SORISSINO CON QUELLA BOCCUCCIA....MMMMMMMMMMMMMMMMMMMM NE VOGLIAMO PARLARE???
VEN ACA POTRILLO QUE TE MATO A BESOS!!!


_________________

5 Re: UN PÒ DI STORIA il Mar Gen 13, 2009 7:44 pm

Daniella

avatar
ALEJANDRA, HAI VISTO LA FOTO COL CELLULARE, PARLA CON ME IL PULEDRINO Razz
ALESSANDRINO AMORE, NON TI PREOCCUPARTI, I CAPELLI BIANCHI TI STANNO MOLTO BENE, MI AFFASCINI COSI

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum